NOVITA’ IN CASA HONEYWELL: VALIDAZIONE DA GOOGLE-LED ANDROID ENTERPRISE RECOMMENDED

NOVITA’ IN CASA HONEYWELL

I DISPOSITIVI MOBILE HONEYWELL SONO STATI VALIDATI DAL PROGRAMMA GOOGLE-LED ANDROID ENTEPRISE RECOMMENDED

Honeywell ha annunciato che 3 dei suoi dispositivi mobili rugged usati nei centri di distribuzione, unità logistiche, centri di consegna e retail, sono stati validati dal Google-led Android Enteprise Recommended Program, che aiuta le imprese nella valutazione e nella selezione del dispositivo che più si avvicina alle proprie necessità.
i dispositivi del programma offrono ai clienti opzioni di registrazione semplici, aggiornamenti tempestivi di software e sicurezza, funzionalità hardware business ready e supporto per versioni multiple del sistema operativo Android TM
I computer portatili validati sono basati sulla piattaforma Mobility Edge TM di Honeywell, che si trova in una comune architettura hardware e in una serie di strumenti software per rendere più semplice ed economica la distribuzione, l’aggiornamento e la gestione dei dispositivi. I computer portatili costruiti sulla piattaforma scalabile supportano i currenti e le versioni future del sistema operativo Android
 
Utilizzando l’approccio system-on-module di Honeywell, i reparti IT dei clienti possono facilmente sviluppare e certificare un’applicazione software una sola volta prima di distribuire il dispositivo. Ciò riduce tempi e costi associati alla configurazione e alla gestione dei dispositivi sul campo.
I computer portatili della serie Honeywell Dolphin TM che hanno ricevuto lo stato di Android Enterprise Reccomended includono:
CT40 Mobile Computer, un full-touch, con display 5 pollici, progettato per ambienti di vendita al dettaglio
CT60 Mobile Computer , un dispositivo rugged per il personale addetto a trasporto, logistica e consegna, dotato di una batteria a lunga durata,
CN80 Mobile Computer, un dispositivo ultra-rugged per centri di distribuzione e fornitori di servizi logistici, con un ampio touchscreen
Questo elemento è stato inserito in News. Aggiungilo ai segnalibri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *